Instagram
A casa (al mare) dopo due anni.
#gargano #vieste

A casa (al mare) dopo due anni.
#gargano #vieste

@4 days ago with 2 notes
)
#vieste #gargano 

Ritardi

È che mi vergogno. Perché mio nonno non c’è più, mia nonna ha 92 anni e quasi non parla più.
E io solo ieri le ho chiesto dell’incontro tra loro due.

@1 week ago with 1 note
)
#occasioni perse #nonni #senilità 
Shopping per l’estate (nella foto non entravano le millemila pagine dell’esame di relazioni internazionali). Non leggo un romanzo da tre anni.. poi non c’è da stupirsi se da quando mi sono iscritta all’università sono diventata espertissima nel campo delle serie tv da adolescenti. 
(Il pacchetto regalo è Il Principe di Machiavelli, ormai sono stata completamente plagiata dall’università, non c’è via d’uscita).

CI DIVERTIREMO UN VALLO AMICI!

Shopping per l’estate (nella foto non entravano le millemila pagine dell’esame di relazioni internazionali). Non leggo un romanzo da tre anni.. poi non c’è da stupirsi se da quando mi sono iscritta all’università sono diventata espertissima nel campo delle serie tv da adolescenti.
(Il pacchetto regalo è Il Principe di Machiavelli, ormai sono stata completamente plagiata dall’università, non c’è via d’uscita).

CI DIVERTIREMO UN VALLO AMICI!

@1 week ago with 3 notes
)
#cose così #libri #sos 
Squali, padri, nonni, giallo e fango

Squali, padri, nonni, giallo e fango

@1 week ago with 12 notes
)
#nibali #tour de france #maglia gialla #team astana 
Ho trovato la fine dell’arcobaleno! 
#nocelle #arachidi #piovononocelle

Ho trovato la fine dell’arcobaleno!
#nocelle #arachidi #piovononocelle

@2 weeks ago with 1 note
)
#piovononocelle #nocelle #arachidi 

Di città, di gnothi seauton, di cose a casaccio, di cose già dette

Quindi sembra deciso. Il mio futuro piano piano prende forma. Dopo 22 anni di provincia, di voglia di fuggire dalla provincia, di fuga in un’altra provincia e voglia di tornare nella vecchia provincia, si va in città. Elenina va in città.

Ho sempre sognato Roma, ho sempre pensato a come avrebbe potuto essere la mia vita se fossi nata lì, e ho sempre sognato di trasferirmi lì per l’università. Quando ero piccola mi immaginavo esattamente come Caterina, quella del film di Virzì (però volevo solo la parte dell’amicizia con Margherita). E ogni tanto mi sento ancora così sempliciotta, o forse mi ci sento quando conosco alcuni particolari individui che hanno assorbito solo il peggio delle grandi città, e sono diventati lupo e volpe (o provano piacere a far finta di esserlo, poveri loro).

E niente, dicevo, Elenina va in città. Ma non in quella città. Elenina ha deciso di andare a Milano. Perchè dopo anni di piccole dimensioni, il caos di Roma e della Sapienza mi spaventano, mi fanno paura, mi fanno credere che potrei perder tempo, e io non posso permetterlo, con la paura che ho del futuro lavorativo. E quindi Milano, città sempre malcagata, e università privata, scelta sempre vista dall’alto e con disprezzo. Eppure.. mi sono fatta corrompere, e ne sono felice. Impaurita, ma felice.

Come sarà vivere a Milano? Riuscirò a tener testa a qualcosa tanto più grande di me? Ai suoi abitanti, alla gente cattiva? Ai miei compagni di corso snob? Riuscirò a ripagare i miei genitori per gli enormi sforzi che faranno nei prossimi due anni o forse più? Quando mi faccio queste domande ho paura, e ho paura di me, e della mia fragilità. Ma poi penso agli ultimi tre anni, al punto più basso, alle crisi, ma soprattutto ai momenti in cui sono riuscita, barcollante, a non perdere di vista i miei obiettivi, anche se facevo acqua da tutte le parti, e poi al momento in cui ho alzato la testa. Penso a quanto io abbia imparato a conoscermi, ad affrontare me stessa, ai livelli di consapevolezza raggiunti, e ho più fiducia in me. Penso che per quanto possa andar male ho comunque gli strumenti per capire quantomeno cosa succede dentro me, ed è una gran cosa.
Gnothi seauton, appunto.
E allora divento solo impaziente. E attacco a studiare per gli esami di Settembre, perché voglio quella corona d’alloro gigante, e voglio affrontare il futuro, la mia vita, scoprire, camminare. Ci saranno momenti meno felici, ci saranno momenti fantastici, e io sono impaziente, voglio scoprirli tutti.

Intanto sono a casa, i miei capelli crescono sottili e arrivano all’ombelico, il caldo non è insopportabile e mi permette di studiare, il cibo è troppo, le amiche sono meravigliose, forse più di quanto ricordassi, mio papà mi sembra sempre più fragile, mia madre forse lo è più di lui, ma a me sembra sempre più forte, anche se sempre più stanca, allora oggi cercherò di abbracciarli di più, e non vedo l’ora di avere quella corona d’alloro e quel bel punteggio per loro (forse comprerò un mascara resistente all’acqua). E poi tra dieci giorni ritrovo i miei amici di Forlì, con le loro corone d’alloro, e saranno bellissimi.

Vado, ho una telefonata importante. Dobbiamo decidere i regali.

@1 week ago with 6 notes
)
#gnothi seauton #caterina va in città #random 

"

Interruzione, incoerenza, sorpresa
sono le normali condizioni della
nostra vita. Sono diventate
finanche dei bisogni reali per
tante persone le cui menti non
sono più nutrite da nient’altro
che mutamenti repentini e sempre
nuovi stimoli. Non riusciamo
più a sopportare nulla che duri.
Non sappiamo più come mettere
a frutto la noia.

L’intera questione si riduce
dunque a questo: può la mente
umsna dominare ciò che ha
creato?

"

P. Valéry
@1 week ago with 1 note
)
#paul valéry #zygmunt bauman 
Resisterò senza paura. Sì, senza paura, io resisterò.Sulla terra del mio paese, resisterò.Che mi rubino tutto quello che ho, resisterò.Che ammazzino i miei figli, resisterò.Che facciano saltare la mia casa,Oh mia casa amata!All’ombra dei tuoi muri, resisterò.Resisterò senza paura…Con tutta la forza del mio animo, resisterò.Col mio bastone, col mio coltello, resisterò.Che mi taglino la mano,e insozzino la bandiera,con l’altra mano, resisterò.Resisterò senza paura…Palmo a palmo, sul mio campo, sul mio giardino, resisterò.Con la fede e la volontà, resisterò.Con le unghie e con i denti, resisterò.E quando anche il mio corponon sarà che una piaga,col sangue delle ferite, resisterò…Resisterò senza paura…

Resisterò senza paura. Sì, senza paura, io resisterò.

Sulla terra del mio paese, resisterò.
Che mi rubino tutto quello che ho, resisterò.
Che ammazzino i miei figli, resisterò.
Che facciano saltare la mia casa,
Oh mia casa amata!
All’ombra dei tuoi muri, resisterò.

Resisterò senza paura…

Con tutta la forza del mio animo, resisterò.
Col mio bastone, col mio coltello, resisterò.
Che mi taglino la mano,
e insozzino la bandiera,
con l’altra mano, resisterò.

Resisterò senza paura…

Palmo a palmo, sul mio campo, sul mio giardino, resisterò.
Con la fede e la volontà, resisterò.
Con le unghie e con i denti, resisterò.
E quando anche il mio corpo
non sarà che una piaga,
col sangue delle ferite, resisterò…

Resisterò senza paura…

@1 week ago with 1 note
)
#viva palestina #free palestine 
Casa mia ha paesaggi bellissimi. E di Coppi e Bartali però..
#lorso #tornandoacasa #coppi #cosebelle #altritempi

Casa mia ha paesaggi bellissimi. E di Coppi e Bartali però..
#lorso #tornandoacasa #coppi #cosebelle #altritempi

@2 weeks ago with 1 note
)
#altritempi #cosebelle #lorso #coppi #tornandoacasa 

San Severo - Molfetta per andare al Garrincha loves Bari. Non essendoci cd in macchina di Caterina prendo i miei, che però risalgono a quando avevo 13/14 anni. Il risultato sono due fomentatissine ore di Ska-P che ci hanno illuse di star guidando verso il loro concerto.

@2 weeks ago
)
#ska-p #skaskaska #sì viaggiare